Il dentista caro

  Diciamolo, il dentista può essere caro e il proporre dei prezzi civetta di un qualsiasi prodotto è un’antica tecnica d’inganno marketing molto diffuso in ogni settore commerciale (telefonia, energia, vacanze) ma che si trova anche nel settore odontoiatrico.

Il trucco dei prezzi civetta si realizza tramite una comunicazione molto efficace mettendo in mostra solo una parte del prodotto finito, il tutto volto ad attirare il cliente senza svelare il vero costo finale.

 

 

Quando alla fine il cliente conoscerà l’intero importo del prodotto che ha acquistato, sarà troppo tardi per recedere, un esempio pratico e lampante si può trovare nel settore odontoiatrico, dove si vedono offerte d’impianti delle cliniche low cost, anche intorno a 300 euro senza però menzionare la seconda fase del lavoro, quindi il perno moncone su impianto, il provvisorio e la corona (quindi il dente definitivo)oppure ritrovandosi con una corona di “plastica” invece che in lega preziosa.

Da qui la cifra sale e il paziente si troverà in una situazione di non ritorno poiché costretto a sborsare quasi il doppio della cifra iniziale pur di avere un lavoro completo al 100%.

Senza poi menzionare la qualità effettiva di tali lavori, partendo dalla tipologia d’impianto inserito alla qualità del dente definitivo, quindi se è realizzato in oro-ceramica o zirconia o in lega vile.

Accanto alla professionalità occorre anche inserire la trasparenza dei costi nella loro totalità e non solo in parte, pertanto è bene farsi compilare sempre un preventivo dettagliato per evitare di incorrere in spiacevoli sorprese.

 

Elio Bava
Medico chirurgo
Specialista in odontoiatria e protesi dentaria

Share This