Assistenza pazienti con handicap

Assistenza pazienti con handicap

Quando a doversi sottoporre all’intervento del dentista è una persona disabile, che quindi ha delle limitazioni dovute a deficit fisici, mentali, intellettuali, sensoriali o emotivi, ci sono alcuni accorgimenti che l’odontoiatra e la sua equipe non devono trascurare.

Innanzitutto le problematiche maggiori che riguardano l’odontoiatria nel paziente disabile sono:

  • la persona disabile è un paziente non collaborante, cioè un paziente che a causa delle proprie limitazioni psico-fisiche non collabora durante l’intervento del dentista muovendosi, non aprendo la bocca, o chiudendola durante l’operazione.
  • La persona disabile, a causa dei propri deficit spesso motori, alle terapie farmacologiche che deve seguire, o a difetti sistemici a viso e bocca, non riesce a prendersi autonomamente cura dei propri denti e quindi spesso trascura la propria igiene orale contraendo molto più facilmente carie, malattie come la parodontite o problemi alla funzione masticatoria.

Per questi motivi l’odontoiatria nel paziente disabile richiede un approccio medico/paziente completamente diverso da quello dell’odontoiatria tradizionale.

Come aiutiamo i nostri pazienti disabili

Il dentista come prima cosa deve conoscere nel dettaglio il quadro clinico del paziente disabile per poter programmare il proprio intervento nel modo più sicuro e più rapido possibile.

L’odontoiatria nel paziente disabile prevede una equipe medica composta da un maggior numero di assistenti, solitamente all’odontoiatra specializzato si affiancano l’assistente alla poltrona, l’igienista, l’anestesista ed il tecnico anestesista, che assicurano totale controllo e monitoraggio del paziente.

La presenza in particolare dell’anestesista è importante nei casi di pazienti con gravi disabilità, e quindi totalmente non collaborativi, che se devono essere sottoposti ad un trattamento odontoiatrico molto impegnativo necessitano una vera e propria anestesia generale.

L’odontoiatria nel paziente disabile inoltre include una partecipazione attiva dei familiari del paziente che, oltre a pianificare l’agenda delle sedute, spesso vengono coinvolti anche nello svolgimento stesso del trattamento dentistico.

E’ importante che il dentista fornisca al paziente ed ai suoi accompagnatori le istruzioni dettagliate per mantenere l’igiene orale anche a casa, sensibilizzando il disabile all’importanza della salute della sua bocca e sviluppando con lui un rapporto di fiducia.

Le cure presso il CMSB

Il CMSB è dotato di locali appositamente realizzati per i pazienti con disabilità, con accesso facilitato, privi di barriere architettoniche e adeguatamente attrezzati al fine di venire incontro alle peculiari esigenze di questi soggetti. È disponibile inoltre un servizio di anestesia e rianimazione per il trattamento dei pazienti non collaboranti, per i soggetti particolarmente ansiosi o quando la patologia di base del paziente lo consigli.

paolo_passaretti_dentista_pediatrico

I NOSTRI CLIENTI

Cosa dicono i nostri clienti dopo il trattamento effettuato:

Prenota il tuo appuntamento!

Changing Lives One Smile At A Time!





Share This